in

Quando bisogna tagliare i capelli? I consigli degli hair stylist

Quali sono i principali consigli di parrucchieri e hair stylist sul taglio dei capelli? Scopriamolo insieme!

Quando bisogna tagliare i capelli
FOTO: stock/adobe.com/Viacheslav Iakobchuk

Quando si devono tagliare i capelli? Questa è una domanda che prima o poi tutte le donne si pongono! Il fatto è che in molti casi si sceglie di tagliare i capelli per sfizio o semplicemente per moda. Invece per chi vuole far crescere i capelli più lunghi, solo la parola taglio incute un po’ di timore.

Eppure, ogni tanto i capelli si devono tagliare, perché è necessario eliminare le doppie punte, renderli più sani e farli crescere nel migliore dei modi. Ma cosa consigliano di fare gli hair stylist? Ossia quando si possono o meglio devono tagliare i capelli? Scopriamolo insieme!

Taglia i capelli quando sono sfibrati

Uno dei momenti migliori per tagliare i capelli e per ridonare vita alla tua capigliatura e quando questi si presentano rovinati, sfibrati e con poca densità nei capelli.

Quindi come capire che è giunto il momento di darci un taglio?

Secondo gli esperti dovresti sciogliere i capelli, dopo di ché, inizia a pettinarli dalla cima sino alle punte. Pettinandoli potrai verificare se i capelli sono morbidi, lunghi e lucenti oppure se questi si spezzano al passaggio della spazzola e se sembrano eccessivamente secchi.

Inoltre, se noti che i capelli anche se lunghi non stanno al loro posto, non riesci ad acconciarli e soprattutto vedi le punte che sparano sempre verso l’esterno allora è il momento di tagliarli.

Il taglio non dev’essere per forza consistente, puoi scegliere anche di tagliarli solo di uno o due centimetri circa. Se hai paura che il parrucchiere non esegua le tue richieste, non farlo! Scegliendo un professionista potrai essere certa che asseconderà le tue necessità.

Perché è importante tagliare i capelli?

Perché è molto importante tagliarsi i capelli? Ci sono varie ragioni che ti dovrebbero aiutare ad andare dal parrucchiere per tagliare i capelli e sfoltirli al meglio.

Ecco i motivi principali:

  • I capelli diventano sfibrati e molto deboli, tendono a cadere più facilmente
  • Puoi asciugarli più velocemente e fare una messa in piega più bella
  • Puoi eliminare le fastidiose doppie punte
  • Un bel taglio da ai tuoi capelli una forma e un volume migliore
  • Puoi aiutare i capelli a crescere di più e diventare anche più forti e resistenti
  • Migliora l’umore. Secondo uno studio se si tagliano i capelli migliora l’umore e ci si sente più felici.

Ogni quanto si tagliano i capelli?

In molti hanno bisogno di un termine ben definito per tagliarsi i capelli. Perché? Semplice, senza altrimenti non andrebbero mai a tagliarli sempre perché si ha molta paura del parrucchiere quando si tratta di dare solo una spuntatina o quando si deve cambiare il proprio taglio di capelli.

Se non riesci a verificare quando i capelli si presentano sfibrati o rovinati, puoi scegliere di segnalare sul calendario le date del taglio dei capelli. Teoricamente, se si usa molto la piastra, il phon, se si fanno molte tinte e mesh, e se si eseguono troppi trattamenti è necessario tagliarli almeno una volta ogni 2 o 3 mesi.

Utilizzando shampoo professionali e con l’uso di determinate maschere e trattamenti per la protezione del capello, evitando l’uso eccessivo della piastra puoi scegliere di tagliarli anche ogni 4 o 6 mesi.

Infine, se vuoi tagliare i capelli per riuscire a farli crescere e renderli più folti e voluminosi, gli hair stylist consigliano di tagliarli durante il periodo primaverile. Tra la primavera e l’estate infatti, stando più tempo al sole, si aumenta la produzione di vitamina D e di vitamina B in questo modo si aiutano i capelli a diventare più forti e sani in tempi brevi.

Quanto costa un taglio e una piega

Quanto costa un taglio e una piega

Pettinature semplici da realizzare per capelli corti e medi ideali

Capelli corti e medi: I tagli ideali per la primavera 2020