in

Colpi di sole: i vantaggi di questa tecnica di schiaritura e quali tonalità scegliere

Sei alla ricerca di una tecnica di schiaritura che ti consenta di ottenere un look naturale e luminoso? I colpi di sole sono la scelta ideale per te. Vieni a scoprire i segreti di questa tecnica e la tonalità più adatta per il tuo viso.

Sono oggi di grande tendenza le chiome chiare, calde, luminose. Per riuscire ad ottenere un effetto di questa tipologia, è possibile sottoporsi ad una colorazione parziale, come ad esempio i colpi di sole. C’è molta confusione però al riguardo. In molti infatti credono che i colpi di sole e le mèches siano la stessa identica cosa e non sanno quali tonalità è preferibile scegliere per i propri capelli. Ecco allora una breve guida ai colpi di sole con tanti utili consigli ed informazioni.

Colpi di sole biondi su lunga e folta chioma mossa
Foto: @milenadiashair [IG]

Colpi di sole e mèches: le differenze tra queste due tecniche

Colpi di sole e mèches sono colorazioni parziali che permettono di donare luminosità alla chioma e schiarire i propri capelli senza stravolgimenti eccessivi. Anche se l’effetto è simile, queste sono due tecniche diverse tra loro.

Quando si parla di mèches, si fa riferimento infatti alla decolorazione intensa di grosse ciocche di capelli, da tingere poi della tonalità preferita, in modo che si vengano a creare giochi di colore e contrasti. Nel caso invece dei colpi di sole, le ciocche prese in considerazione sono piuttosto sottili. Inoltre la decolorazione effettuata è leggera. Niente contrasti né intensi giochi di colore quindi, ma tonalità che si mixano tra loro in modo armonico, per un look estremamente naturale. Dato che con i colpi di sole lo stress a cui si sottopongono i capelli è più leggero, si tratta di una valida scelta anche nel caso di capelli sottili e fragili.

Colpi di sole luminosi su lunghi capelli ricci
Foto: @love_parrucchiere [IG]

Meglio tonalità fredde oppure calde?

Come abbiamo poco fa affermato, i colpi di sole prevedono una schiaritura di una o al massimo due tonalità rispetto al proprio colore naturale di capelli. Ma è preferibile scegliere tonalità fredde o calde? Nel caso di capelli biondo cenere o castano spento, è preferibile scegliere una tonalità fredda, indicata soprattutto per chi ha una pelle chiara e perlata e occhi anch’essi piuttosto chiari. Nel caso invece di capelli biondo oro o di un castano molto luminoso, è preferibile optare per una tonalità calda. Questa è la scelta ideale soprattutto per chi ha occhi castani e una pelle ambrata.

La stagnola, necessaria per effettuare i colpi di sole
Foto: @acconciatureantonella [IG]

Come si realizzano i colpi di sole?

Sono oggi disponibili in commercio alcuni prodotti appositamente formulati per i colpi di sole, veri e propri kit al cui interno è possibile trovare tutto l’occorrente. Si tratta senza alcun dubbio di una valida scelta per le donne che vogliono risparmiare un po’ di soldi. Noi consigliamo il fai da te però solo però per chi è già esperto di colorazioni. Se non hai mai fatto una tinta fai da te in vita tua, non è invece certo il caso di lanciarti in questa impresa con i colpi di sole. Meglio fare affidamento su un colorista professionista.

Affidarsi ad un colorista professionista è importante non tanto per l’applicazione del decolorante e della tinta, quanto per la corretta scelta dei punti da schiarire e illuminare. Un colorista sa perfettamente quelli sono i punti infatti che meglio degli altri permettono di valorizzare il tuo viso e donarti quindi una maggiore bellezza.

Detto questo, ecco come si effettuano i colpi di sole. Dopo aver selezionato le ciocche da schiarire, queste sono posizionate su un foglio di carta stagnola. Il prodotto è poi spennellato in modo uniforme sulla ciocca. A questo punto si chiude il foglio di carta stagionalità attorno alla ciocca e lo si lascia in posa il tempo necessario.

Colpi di sole cioccolato su capelli castani
Foto: @fabriziopassione_hairstylist [IG]

È sempre possibile fare i colpi di sole?

I colpi di sole non sono molto aggressivi. Proprio per questo motivo possono essere effettuati anche su capelli fragili o che risultano piuttosto stressati. Per evitare che il risultato finale non sia dei migliori, meglio però sottoporre i capelli ad un trattamento rinvigorente oppure assumere per qualche settimana un integratore alimentare appositamente formulato.

Attenzione, si sconsiglia di effettuare i colpi di sole subito dopo aver sottoposto i capelli a permanente. Si sconsiglia anche di sottoporre a permanente i capelli subito dopo i colpi di sole. In entrambi i casi, è necessario far passare almeno due settimane di tempo tra un trattamento e l’altro.

Colpi di sole biondi su capelli corti asimmetrici
Foto: @love_parrucchiere [IG]

La manutenzione dei colpi di sole

Il bello dei colpi di sole è che non necessitano di chissà che genere di manutenzione. Per mantenere la loro bellezza intatta nel corso del tempo è infatti più che sufficiente utilizzare uno shampoo formulato per capelli tinti e proteggerli con un apposito prodotto in caso di esposizione diretta ai raggi del sole durante le giornata estive.

La ricrescita si nota molto meno su una chioma con i colpi di sole rispetto a quanto si noti su una chioma invece del tutto tinta. Non è quindi necessario andare dal parrucchiere una volta al mese. È sufficiente sottoporre la chioma ai colpi di sole ogni 2-3 mesi.

Carrè

Carrè: lungo, medio o corto? Tante foto che vi faranno innamorare

Trecce alla francese

Trecce alla francese: acconciatura bon ton di grande tendenza, utili consigli su come realizzarla