in

Capelli secchi e sfibrati: Rimedi naturali per curarli e averli perfetti

La soluzione esiste ed è soprattutto nei rimedi naturali.

Capita a tantissime donne di toccare le ciocche e notare che molte estremità sono secche, persino di un colore diverso, più chiaro rispetto ai capelli presenti sulla testa.

Alcune vedono anche che i propri capelli risultano ormai sfibrati, quasi senza vita, ed è questo il caso di dover trovare una soluzione, correndo ai ripari.

Sebbene molte donne tendano a preoccuparsi in casi come questi, in realtà il rimedio c’è, anche se ci vorrà pazienza e costanza per restituire ai capelli la giusta lucentezza e vitalità.

Prima di tutto occorre la giusta idratazione del capello, ma importantissima è anche una corretta alimentazione. L’ideale sarebbe assumere molta frutta e verdura e cibi ricchi di vitamine e Sali minerali. Oltre a queste soluzioni, si possono usare anche olii naturali e i cosiddetti “rimedi della nonna”.

I rimedi naturali per idratare i capelli secchi e sfibrati

Il problema dei capelli secchi e sfibrati non consiste solo nel loro aspetto, ma anche nella loro consistenza, che appare proprio priva di vita e disidratata. Per donare nuovamente la giusta luce alle chiome, occorre prima puntare su una corretta idratazione del capello.

rimedi naturali per idratare i capelli secchi
stock/adobe.com/Nichizhenova Elena

Per riuscirci, la prima regola è apportare la giusta quantità di acqua all’organismo, ovvero bere come minimo 1,5 litri di acqua al giorno.

Non si deve dimenticare infatti che la propria capigliatura è lo specchio del proprio organismo: se quest’ultimo non possiede la giusta idratazione o non segue un’alimentazione adeguata, il capello ne risente.

Per idratare i capelli possono essere utili anche alcuni rimedi naturali, come gli olii. Si parla ad esempio dell’olio di cocco, dell’olio di ricino, o di altre soluzioni come semi di lino e gel di Aloe Vera.

Per quanto riguarda il primo, si tratta di un olio il cui uso si sta diffondendo davvero tantissimo, perché sempre più donne si stanno informando sulle sue proprietà benefiche. Si può acquistare in erboristeria o anche nei negozi di prodotti biologici e ne basta solo qualche goccia da applicare sulle punte dei capelli, per far riacquistare loro una corretta idratazione.

Molte donne preferiscono comprare uno shampoo a base di olio di cocco, piuttosto che l’olio vero e proprio. Si ricorda però che il secondo è molto più efficace rispetto ai prodotti che lo contengono. Spesso infatti, nei secondi compare solo una minima percentuale di olio di cocco, che non basta per ottenere l’effetto desiderato.

Dopo averlo applicato sulle punte e sulle parti molto secche, occorre lasciarlo agire per una mezz’ora circa, senza che sia necessario procedere al risciacquo.

Altro rimedio naturale consiste nell’olio di ricino, e molte donne usano quest’ultimo insieme all’olio di cocco, in modo da creare una sorta di crema e applicarla sempre sulle parti interessate. Tale impacco non solo idrata i capelli, ma li nutre in profondità, fino a donare loro un effetto lucente e magnifico. L’ideale sarebbe utilizzare questo mix solo una volta alla settimana, sempre per circa 30 minuti.

Se dopo un mese o più non si dovessero notare i risultati desiderati, o comunque i miglioramenti sono lenti, è il caso di ricorrere anche ai semi di lino. Questi vengono venduti in erboristeria e ne occorre solo qualche spruzzo per idratare i capelli secchi. Attenzione però al risultato: i semi di lino sono molto utili, ma lasciano i capelli unti, e per questo motivo è bene non esagerare con le dosi.

Come accennato, un ulteriore rimedio può consistere nel gel di Aloe Vera, che può essere applicato sia sul cuoio capelluto, sia sulle estremità delle ciocche. L’Aloe Vera è ricca di proprietà nutrienti per i capelli e può essere lasciata sulle chiome una mezz’ora o anche un’ora intera, poi occorre risciacquare.

Questi rimedi naturali miglioreranno i capelli rovinati, ma non terminano qui le soluzioni che si possono adottare. Tra queste, non vanno dimenticati i cosiddetti “rimedi della nonna”.

I rimedi della nonna

I rimedi della nonna a volte sono un vero e proprio toccasana per i capelli secchi e sfibrati. Tra quelli più comuni vi sono l’olio d’oliva, l’uovo, la maionese, la birra, banana e avocado. Per quanto riguarda il primo, sono numerosi gli impacchi che possono essere realizzati con questo elemento ricco di antiossidanti e soprattutto ricchissimo di vitamina E.

rimedi della nonna per i capelli secchi
stock/adobe.com/zest_marina

Quest’ultima è responsabile della crescita dei capelli, e in particolare si occupa anche di ripristinare le parti rovinate delle cuticole, cioè la parte superficiale della ciocca. Per ottenere un effetto magnifico, quando i capelli sono bagnati si deve spalmare l’olio sull’intera chioma, e massaggiare delicatamente. Lasciar agire per una decina di minuti o anche mezz’ora, se necessario.

Alcune donne preferiscono ungere direttamente le punte rovinate e poi andare a dormire. Il giorno dopo, i capelli saranno molto più lucenti, anche se occorrerà risciacquare per eliminare l’effetto unto.

Altro rimedio della nonna è l’uovo, anche se sembra assurdo considerarlo una soluzione per capelli rovinati. Eppure sì, fare impacchi di uovo però essere utile per nutrire la capigliatura e donarle di nuovo vitalità. Si tratta infatti di un alimento ricco di proteine, anche se il suo forte odore non viene molto apprezzato.

Come alternativa si può utilizzare la maionese, rimedio che addirittura si tramanda di famiglia in famiglia da secoli. Anche in questo caso sarà necessario applicarla sui capelli rovinati e poi lasciare agire per una decina di minuti. La maionese può però risultare scomoda, in quanto si dovrà necessariamente lavare i capelli, dopo averla utilizzata.

Utile anche la birra, da utilizzare come se fosse un balsamo, o addirittura la banana e l’avocado. Nel caso di questi frutti, si può fare un impacco da applicare direttamente la sera, prima di andare a dormire. Oltre a un effetto fantastico, i capelli rimarranno anche ricchi di un profumo fruttato. Insomma, le soluzioni utili da adottare per ridare vita alla propria chioma esistono e quelle naturali sono le migliori, in quanto non possiedono effetti collaterali, ma nutrono a fondo le cuticole, ripristinando una corretta idratazione.

Spingi cuticole

Spingi cuticole: cos’è e come usarlo correttamente

quanto costa la messa in piega

Quanto costa la messa in piega