in ,

Capelli lisci: come ottenerli con e senza piastra

Si possono usare metodi diversi per rendere lisci i propri capelli, in modo perfetto.

Capelli lisci, consigli su come ottenerli
FOTO: stock/adobe.com/Anatoly Repin

Capelli lisci: come si può fare per avere un liscio perfetto, senza nemmeno un capello ribelle, che spunta fuori? Tutto ciò si può ottenere facilmente, utilizzando la piastra o anche senza. Esistono infatti diversi metodi utili per ottenere questo effetto, e tutte le soluzioni non richiedono che pochi minuti.

È bene però fare immediatamente una distinzione: è normale che chi possiede già i capelli lisci, impiegherà davvero pochissimo per avere il famoso “capello spaghetto”, che indica una chioma dritta perfetta. Chi invece ha i capelli ricci, avrà bisogno di lavorare molto di più sui capelli per ottenere lo stesso risultato. In questo secondo caso, sarebbe meglio utilizzare l’uso di una buona piastra, soprattutto se i capelli sono parecchio ribelli o addirittura gretti per natura.

Capelli lisci con la piastra: ecco come usarla correttamente

I capelli lisci possono essere ottenuti tramite diverse soluzioni. Un metodo efficace e che non richiede di avere troppo tempo a disposizione, consiste nell’uso della piastra. Questo famoso accessorio è disponibile in tantissime tipologie di negozi: da quelli specifici per la vendita di elettrodomestici, persino da alcune forniture per parrucchieri, persino nei supermercati.

L’ideale sarebbe comprare una piastra sicura e professionale, in modo che si può star tranquilli riguardo il risultato. Utilizzando tale elettrodomestico, si otterranno dei capelli lisci, che difficilmente avranno qualche ciocca ribelle.

L’obiettivo della piastra infatti è quello di rendere letteralmente piatti i capelli, cercando di eliminare la presenza dell’umidità e soprattutto utilizza il calore per poter fare la piega voluta. Essendo formata da due estremità, basterà inserire ciocca per ciocca all’interno di esse, e poi passarla dall’alto verso il basso. Sarà necessario liberare i capelli, una volta raggiunta la parte inferiore.

Dopo una passata, o anche due, se la temperatura non è alta, si potrà vedere la propria capigliatura completamente liscia. È bene però sottolineare alcune regole da tenere a mente, quando si usa questo metodo per allisciare i capelli. Prima di tutto, se i capelli sono già molto secchi e rovinati, sarebbe opportuno non esagerare con la temperatura della piastra, pena il rischio di bruciarli.

Questo utile strumento inoltre non deve mai essere utilizzato se si hanno i capelli bagnati e gocciolanti, ma può risultare utile il fatto che siano leggermente umidi. In tal modo infatti, riusciranno a prendere meglio la piega desiderata.

Oltre a questo, non si deve tirare il cavo direttamente dal filo, per staccarlo dalla presa. In tal modo infatti si rischia di prendere una scossa, oltre al fatto di rovinare il filo. Insomma, se non si è mai utilizzata una piastra, è bene fare attenzione e leggere le istruzioni.

Certamente, una volta imparato a passarla sulla capigliatura, sarà molto divertente ed inoltre, nulla renderà folti o ribelli i capelli: questi infatti rimarranno lisci, senza il rischio di avere nodi, persino se ci sono folate di vento. Si ricorda che questo è il metodo migliore che può utilizzare soprattutto chi è riccia o ha i capelli molto gretti. Chi già è liscia di natura, può usufruire anche il phon.

Capelli lisci senza piastra: uso del phon

È possibile rendere i capelli lisci anche utilizzando il phon e un semplice pettine. Tale soluzione è consigliata soprattutto per chi già possiede un tipo di capigliatura liscia. Una volta lavati i capelli, basterà prima eliminare i nodi con un pettine a denti larghi.

View this post on Instagram

Lovely #mayahawke last night ❤️

A post shared by Vincent Oquendo (@makeupvincent) on

Successivamente, sarà necessario asciugare i capelli con il phon, possibilmente tenendo il becco di quest’ultimo rivolto verso il basso, con l’aria calda che va verso giù.

Per un risultato perfetto, il phon deve essere passato dall’alto verso la parte inferiore delle ciocche, cosicché si creerà un movimento utile per allisciare la capigliatura.

Di solito non è necessario dividere la chioma in più parti, come invece si dovrebbe fare con la piastra. Piuttosto basterà solo fare attenzione a non avvicinare in modo eccessivo lo strumento al capello, ma nemmeno tenerlo troppo lontano.

Ogni volta che si fa il movimento descritto, l’ideale sarebbe poi fare una o due passate con il pettine, in modo che l’effetto liscio venga come “confermato”.

Capelli lisci senza piastra: i prodotti

C’è anche chi preferisce solo utilizzare alcuni prodotti utili per lo styling, al fine di allisciare in modo perfetto la propria chioma. Non è detto infatti che sia necessario usufruire obbligatoriamente del phon o piastra, per un effetto magnifico.

Alcune donne, soprattutto chi ha già un capello tendente al liscio, riesce ad ottenere “l’effetto spaghetto” già solo pettinando la chioma dopo averla lavata, ed utilizzando alcuni prodotti utili per renderli dritti, come creme nutrienti.

In commercio esistono anche alcuni spray adibiti allo stesso scopo, e utilizzarli può essere utile sia per reidratare le ciocche, sia per domare i capelli ribelli, che non vanno nella direzione desiderata. L’effetto ottenuto sarà quello di una capigliatura molto lucida, che sembrerà quasi bagnata.

Come altro metodo, c’è anche chi usa il gel o la lacca, ma in quel caso il capello mostra un chiaro effetto non naturale.

Il liscio infatti in questo caso sarà evidentemente molto rigido, e i capelli non saranno lasciati liberi. Si rischia in questo modo di renderli molto appiattiti sul capo, creando però un effetto a spiovente, nella parte da metà fino alle lunghezze.

Oltre a questo, sarà ovviamente necessario lavare i capelli il giorno stesso, dato che il gel e la lacca a lungo andare creeranno un effetto sempre meno naturale e al tatto potrebbe non essere l’ideale.

Come si è visto, i metodi tra i quali poter scegliere per rendere lisci i propri capelli in modo perfetto, sono diversi. Non resta quindi che scegliere quello più adatto al proprio caso, e divertirsi a metterlo in pratica.

Bob Corto

Bob Corto: il taglio del 2020! A chi dona?

Acconciature anni 20

Acconciature anni ’20 – Vintage -> FOTO